Come installare il Pixel Facebook

Argomenti: Facebook, Social Media

Come installare il pixel facebook

In questa guida troverai indicazioni utili su come installare il Pixel Facebook sul tuo sito web utilizzando Business Manager. Se vuoi saltare la prefazione in cui parlo molto genericamente del funzionamento del Pixel e del gestionale Business Manager puoi andare direttamente al tutorial cliccando qui.

Le funzionalità del nuovo Pixel Facebook

Dal febbraio di questo anno Facebook ha dichiarato obsoleto il Pixel di monitoraggio delle conversioni e ha creato il Pixel Facebook. Il nuovo script unisce alle funzionalità del vecchio la possibilità di creare un pubblico personalizzato in base alle azioni compiute dagli utenti sul tuo sito web.

Uno strumento utilissimo dunque, poiché, oltre a farci comprendere le azioni degli utenti sul nostro sito può permetterci di elaborare campagne personalizzate proprio in base a quelle azioni. Poniamo il caso che tu abbia già avviato una campagna Facebook per l’acquisto di una borsa sul tuo e-commerce. Gli utenti cliccano sulla tua inserzione, atterrano sulla pagina prodotto e una parte di essi completerà l’acquisto, atterrando su una Thank you Page. Dopo una settimana dall’inizio della tua campagna decidi di “premiare” chi ha effettuato un acquisto nella campagna precedente con uno sconto del 20% sull’acquisto di un portafogli in coordinato con la borsa. Grazie al Pixel Facebook puoi raggiungere questo obbiettivo facilmente creando un pubblico personalizzato in base alle azioni effettuate sul tuo e-commerce.

Se vuoi saperne di più, dopo aver capito come installare il Pixel Facebook sul tuo sito web, puoi leggere i miei articoli su come creare un pubblico personalizzato e come utilizzarlo in una campagna di remarketing.

Creare il Pixel Facebook con Business Manager

Ti starai chiedendo: “perché utilizzare Business Manager se posso avere un pixel semplicemente con il mio account Facebook?”.

In effetti la domanda è lecita, soprattutto alla luce del fatto che, ad oggi, Business Manager è una integrazione a Facebook che in molti casi non fa che complicarci la vita. È strutturato in modo molto complesso e molte delle sue funzionalità sono utili forse soltanto a chi lavora con una buona quantità di pagine. Si possono infatti gestire tanti collaboratori, o addirittura partner. In poche parole è uno strumento utile quasi esclusivamente per le agenzie di web marketing.

Il mio consiglio di avere un account Business Manager è dovuto al fatto che, in prospettiva, quando sarà migliorato potrà rivelarsi una soluzione comodissima per qualsiasi azienda. Anche se ad oggi Facebook sembra molto più propensa ad implementare nuove stupide faccine per l’utente finale, piuttosto che agevolare chi deve lavorare con le inserzioni.

Con Business Manager è possibile, e si spera lo sarà sempre più, avere una gestione molto più controllata e razionale delle risorse deputate al controllo della nostra pagina. Siano essi social media manager della nostra azienda o una Web Agency esterna. Inoltre torna utilissimo nel caso in cui avessimo bisogno di gestire le inserzioni di più pagine, come accade spesso per i social media manager freelance.

Dopo aver capito come installare il Pixel Facebook puoi consultare la mia guida per l’impostazione del profilo Business Manager per gestire al meglio il tuo lavoro.

Creiamo il nostro Pixel

È arrivato il momento di spiegarti come installare il Pixel Facebook.

  • Accedi dunque al tuo Business Manager e clicca in alto a sinistra sul burger menu per accedere agli strumenti.
  • Clicca dunque su “Pixel”.

Business Manager Menu

  • Se gestisci più pagine, dunque avrai più account pubblicitari, seleziona l’account pubblicitario al quale vuoi associare il Pixel cliccando in alto a sinistra sul menu a tendina degli account.

Pixel di Facebook

  • Una volta selezionato un account che ancora non ha associato un pixel, ti verrà mostrata una pagina con un pulsante per crearlo. Clicca dunque su “Crea un Pixel” (il pulsante è infondo, su alcuni schermi potrebbe essere nascosto).
  • Una volta cliccato si aprirà un popup nel quale potrai scegliere il nome del pixel. Scegli il nome e clicca su “Crea”.
  • Si aprirà un nuovo popup che ti informerà che hai tre opzioni per installare il Pixel: farlo da solo, inviare il codice via mail al tuo programmatore, oppure utilizzare un’integrazione per la gestione dei tag, come ad esempio Google Tag Manager. Se devi gestire tanti tag sul tuo sito forse la terza opzione è la migliore, ma se hai da gestire giusto un paio di tag, allora vale la pena di installarlo manualmente. Quindi clicca su “Installa manualmente”.
  • A questo punto hai la possibilità di copiare ed icollare il Pixel così com’è all’interno del tag <head></head> del tuo sito web (a breve ti spiegherò come si fa sui CMS più comuni), oppure utilizzare la ricerca delle corrispondenze avanzata.

La ricerca delle corrispondenze avanzata: l’Advanced Matching del Pixel Facebook

La ricerca delle corrispondenze avanzata è una funzionalità nuova che ci permette di stabilire delle corrispondenze ancora più stringenti tra i visitatori del nostro sito e gli utenti Facebook. Poniamo il caso che uno dei tuoi visitatori compili un form di contatto, una pagina di checkout, o un qualsiasi altro modulo che contenga i suoi dati personali.

Puoi fornire a facebook questi dati tramite il pixel di monitoraggio affinché stabilisca relazioni ancora più precise e stringenti tra i visitatori del tuo sito e gli utenti Facebook.

Al momento della creazione del Pixel puoi infatti fornire le variabili (nel linguaggio JavaScript una sorta di contenitori) nelle quali questi dati vengono immagazinati sul tuo sito.

Nel momento in cui l’utente completerà il checkout ad esempio, i dati forniti saranno salvati sul tuo sito e il Pixel li invierà a sua volta a Facebook che li utilizzerà per profilare al meglio il tuo pubblico.

Oltre al nome, al cognome ed all’email degli utenti, puoi aggiungere altri identificatori per una corrispondenza ancora più accurata. Per maggiori informazioni leggi il mio articolo sull’Advanced Matching del Pixel Facebook.

A questo link puoi avere maggiori informazioni sulla ricerca delle corrispondenze avanzata del Pixel.

Installazione del Pixel Facebook sul sito

Una volta customizzato il tuo pixel con la ricerca avanzata delle corrispondenze (sempre se è necessario), passiamo all’installazione del Pixel Facebook sul sito.

Come scrivevo in precedenza, bisogna copiare ed incollare all’interno del tag <head> di tutte le pagine del tuo sito il codice appena fornito da Facebook.

Il tag <head> si trova generalemente subito dopo il tag <html> e contiene tutte le informazioni di primaria importanza della pagina: titolo, metadescription, link ai fogli di stile e ai file JavaScript, ecc.

Incollalo subito prima del tag di chiusura. La maggior parte dei CMS include il tag <head> all’interno dell’header.php, un file che contiene la parte superiore del sito web.

Ma prima di andare a modificare questo file sappi che la maggior parte dei temi WordPress e Joomla hanno una sezione nella quale è possibile inserire i codici di monitoraggio ed altri script simili. Dunque controlla nelle opzioni del template (e in WordPress controllate in Aspetto > Personalizza, poiché qualche template ha un set di opzioni anche in questa sezione).

Come installare il Pixel Facebook su WordPress

  • Se proprio sei sfortunato e questa sezione non è presente, in WordPress recati in Aspetto > Editor.
  • Qui cerca nella lista di files che compongono il template, sulla destra, il file header.php

installazione Pixel Facebook WordPress

  • Cerca (con CTRL+F) il tag </head> e proprio sopra questo incolla il tuo codice di monitoraggio.
  • Scendi infondo nella pagina e clicca su “Salva”.

Come installare il Pixel Facebook in Joomla

Stesso discorso per quanto riguarda il CMS Joomla. Se la sezione per l’inserimento del codice di monitoraggio non è presente nelle opzioni del template che hai scelto segui questi passaggi:

  • Vai in Estensioni > Template > Stili e clicca sotto la colonna Template in corrispondenza del template che hai impostato come predefinito.
  • Qui, sulla destra avrai tutti i files che compongono il tuo template, e solitamente nella root è presente un file chiamato component.php. Aprilo.
  • Qui troverai il tag </head>, e sopra di esso incolla il Pixel.
  • Salva.

Se il tag head non è presente in questo file ti consiglio di controllare anche il file index.php, oppure template.php. A volte capita anche di trovare il tag head all’interno dei files nella cartella layout del template.

Questi sono solo due dei tantissimi CMS in circolazione, la struttura dei quali è pressocchè simile. Se il tuo CMS è molto ostico e hai bisogno di un aiuto puoi sempre contattarmi. Ti aiuterò a risolvere il problema.

Ultime operazioni

Al termine di questa operazione apri una qualsiasi delle pagine del tuo sito e recati nuovamente sul Business Manager. Cliccando sul burger menu in alto a sinistra e tornando nella sezione Pixel potrai dunque notare che il Pixel è attivo. Ora che sai come installare il Pixel Facebook puoi targettizzare le tue campagne in base alle azioni che i tuoi utenti compiono sul tuo sito. Puoi creare un pubblico personalizzato proprio in base alle azioni che ha compiuto sul tuo sito oppure chiedere a Facebook di ottimizzare le tue campagne per far compiere un’azione specifica al tuo target con le conversioni personalizzate.

Spero di esserti stato d’aiuto. Commenta pure se hai dubbi o consigli da darmi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Guida a Pixel Your Site Pro: tracciamento professionale per WooCommerce
11 Novembre 2019
Guida a Pixel Your Site Pro: tracciamento professionale per WooCommerce
Se hai letto il mio articolo precedente probabilmente avrai scelto di affidare a PixelYourSite il tracciamento del tuo e-commerce. Come…
Leggi
Tracciamento WooCommerce: Pixel Facebook, Google Analytics e Google Ads con un unico plugin
8 Novembre 2019
Tracciamento WooCommerce: Pixel Facebook, Google Analytics e Google Ads con un unico plugin
Se vuoi entrare subito nel vivo del mio articolo e capire quali siano le migliori alternative per impostare…
Leggi
Creare ed utilizzare insiemi di prodotti del catalogo Facebook
3 Ottobre 2019
Creare ed utilizzare insiemi di prodotti del catalogo Facebook
Gli insiemi di prodotti del catalogo Facebook possono dare una spinta davvero rilevante al tasso di conversione delle…
Leggi
Caricare il feed dei prodotti nel Business Manager di Facebook
3 Ottobre 2019
Caricare il feed dei prodotti nel Business Manager di Facebook
Una volta creato il feed di dati, non ci resta che caricare il feed dei prodotti nel Business…
Leggi