Tools di grafica per creare velocemente contenuti per social e infografiche

Argomenti: Social Media, Tools

Gessetti

Dura la vita del social media manager

Nel web 2.0 ha sempre più importanza il valore del contenuto che proponiamo ai nostri utenti. Senza un contenuto di valore l’obsolescenza è un rischio sempre più tangibile. Le aziende in Italia stanno pian piano facendo propria questa massima e sempre più importanza viene data a blogger e social media manager, i quali, nella maggior parte dei casi, si trovano a far fronte ad una crescente richiesta di contenuti capaci di attirare un pubblico sempre maggiore.

Ed è proprio a loro che è dedicato questo articolo: come far fronte alle richieste incalzanti dei clienti quando c’è scarsità di idee?

Paliamoci chiaro: nessuno, neppure i più creativi, hanno un bagaglio di conoscenze e una fantasia tali da non subire mai il peso della pressione o il classico “blocco dello scrittore”.

Propongo qui, dunque, una lista di tools che possono salvarvi la giornata (se non addirittura la settimana, il mese o l’anno) in casi come questo. E visto che nel web 2.0 è l’immagine la regina tra i contenuti (o almeno è quella la direzione intrapresa, tanto da spingere facebook a sborsare circa un miliardo di dollari per acquistare instagram, e far sì che di recente, lo stesso instagram superasse per numero di iscritti un gigante come twitter), i tools proposti saranno utili a velocizzare il processo di creazione di queste per dare più spazio alla creatività.

Canva

Il tool del quale un buon social media manager non può fare a meno è Canva. Questo editor di immagini permette di velocizzare enormemente la creazione di contenuti per il web. Il programma ci suggerisce, infatti, le dimensioni standard per la destinazione della nostra immagine (copertina di facebook, post di facebook, immagine del profilo, ecc.). È possibile scegliere un layout preimpostato, oppure crearne uno da zero.

Una volta scelta la base da cui partire si hanno a disposizione blocchi di testo, layout per testo, cornici per immagini,

linee, forme geometriche, diagrammi, migliaia di icone e la possibilità di caricare le nostre immagini. Inoltre, Canva permette di utilizzare un campionario di immagini e foto davvero belle, alcune delle quali disponibili soltanto a pagamento. Almeno non avremo più il problema delle immagini coperte da copyright. Infine, questo tool è indicatissimo nel caso in cui bisogna creare contenuti per un piano editoriale. Salvando il template sarà possibile replicarlo decine e decine di volte cambiando soltanto i contenuti significativi.

 Piktochart

Avete bisogno in tempi brevi di un’infografica per un articolo del blog o anche per un report stagionale da presentare ad un cliente e non volete perdere ore alle prese con editor grafici complessi?

Allora avete bisogno di Piktochart. Molto simile a Canva per quanto riguarda le funzionalità (l’editor ha un campionario molto simile, tra cui icone, immagini, forme geometriche, diagrammi di grande impatto grafico, ecc.), Piktochart è espressamente indicato per la creazione di infografiche. Permette di scegliere tra template preimpostati gratuiti e a pagamento, oppure di partire da una tavola bianca e creare il nostro template personale. Come Canva offre la possibilità di salvare il nostro template per replicarlo variandone soltanto il contenuto, così da risparmiare tempo in futuro.

Fotoritocco: PikMonkey e Pixlr-o-matic

Altro strumento utilissimo è PikMonkey. Se non siete esperti nel foto ritocco e avete poco tempo e pazienza per imparare ad utilizzare un programma professionale come Photosho, PikMonkey è la soluzione che fa per voi. Oltre a ruotare, ritagliare, modificare esposizione, colori, ecc., questo simpatico programmino ha moltissimi effetti preimpostati, per rendere le vostre immagini accattivanti. Inoltre permette di ritoccare abbastanza accuratamente le imperfezioni delle immagini e difetti fisici dei soggetti.

Infine, se siete appassionati di foto effettate, o degli inguaribili hipster, non potete non conoscere Pixlr-o-matic, un programma semplicissimo da utilizzare. Pochissimi passaggi e le vostre foto acquisteranno il fascino del passato:

  1. carica la foto
  2. inserisci l’effetto
  3. inserisci l’overlay
  4. modifica i bordi
  5. salva

Spero che questi tools possano facilitare il vostro lavoro, e magari fornirvi l’ispirazione nei momenti di stallo.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Creare Instant Articles con WordPress: guida completa
26 Settembre 2019
Creare Instant Articles con WordPress: guida completa
Per saltare l'introduzione e leggere il tutorial su come creare Instant Articles con Wordpress clicca qui. Gli Instant…
Leggi
Creare conversioni personalizzate con il Pixel Facebook
6 Settembre 2019
Creare conversioni personalizzate con il Pixel Facebook
Creare conversioni personalizzate con il Pixel Facebook è l'ideale per ottimizzare le campagne attive basate sulle conversioni. Inoltre,…
Leggi
Creare un pubblico personalizzato con il Pixel Facebook
3 Settembre 2019
Creare un pubblico personalizzato con il Pixel Facebook
Creare un pubblico personalizzato con il Pixel Facebook è un'operazione semplice che può segnare un salto di qualità…
Leggi
Profila il tuo pubblico con Facebook Audience Insights
12 Giugno 2018
Profila il tuo pubblico con Facebook Audience Insights
Audience Insights è lo strumento che non solo permette agli inserzionisti di pianificare strategicamente il pubblico delle inserzioni,…
Leggi