Tracciamento WooCommerce: Pixel Facebook, Google Analytics e Google Ads con un unico plugin

Argomenti: E-commerce, Facebook, Wordpress

Plugin tracciamento woocomemerce

Se vuoi entrare subito nel vivo del mio articolo e capire quali siano le migliori alternative per impostare il tracciamento del Pixel Facebook, di Google Analytics e di Google Ads su WooCommerce, puoi cliccare qui. Salterai l’introduzione (occhio, potrebbe esserti utile).

Alla base di ogni business online che si rispetti c’è un corretto tracciamento degli eventi sul sito.

Sembrerà la scoperta dell’acqua calda, ma è una premessa necessaria. Senza un buon tracciamento, si rischia (anzi, si è certi) di camminare alla cieca, e dunque di fare scelte inconsapevoli che possono ridurre drasticamente gli introiti o addirittura compromettere del tutto l’intero business.

Occupandomi di e-commerce da diversi anni (spesso sviluppati con WooCommerce) mi sono trovato più e più volte di fronte a questo problema, valutando diverse alternative in base a tre fattori:

  1. L’impatto sui tempi di caricamento;
  2. La capillarità del tracciamento;
  3. La velocità di implementazione;

Per quanto riguarda il primo punto, forse già saprai che i codici di tracciamento di terze parti hanno un costo in termini di caricamento. E ciò è ancora più vero quando si ha a che fare con un e-commerce sviluppato con WooCommerce. Alla conclamata lentezza di molti dei template WordPress (per questo il template del sito sul quale stai navigando è stato sviluppato da me centellinando le risorse ), va aggiunta quella del plugin, e delle decine di altri plugin che probabilmente installerai se non sei uno sviluppatore.

Inoltre avrai bisogno di un tracciamento capillare, che non vada soltanto a dirti quali pagine visualizzano di più gli utenti del tuo sito. Se hai un e-commerce probabilmente vorrai sapere, in ordine di importanza:

  1. Quali campagne o attività stanno convertendo di più;
  2. Qual’è il ROAS delle suddette campagne;
  3. Cosa fanno gli utenti del sito (cosa cliccano, quali funzioni utilizzano per la maggiore);
  4. Che tipo di utenti sono? Nuovi? Di ritorno? Hanno un account? Quanto hanno speso sul tuo sito?

E decine di altri fattori che non sto qui ad elencare.

Questi dati ovviamente non vorrai tenerli per te, ma di sicuro vorrai renderli noti alle piattaforme che ti aiutano a sponsorizzare il tuo sito: Facebook, Google Ads, piattaforme di affiliate marketing, e chi più ne ha più ne metta.

Tutto ciò è stupendo, ma in quanti sanno farlo? In quanti hanno un budget a disposizione per pagare un programmatore o un’agenzia che implementi il tutto? E soprattutto, pur volendo farlo da soli, in quanti hanno il tempo di farlo?

È per questo che il terzo punto, la velocità (e aggiungerei la semplicità) di implementazione, è forse quello più importante, tenendo conto che l’andazzo economico generale ci impone prima di testare nel minor tempo possibile se l’idea di business che abbiamo messo su è vincente, e poi, in un secondo momento, di affinarla grazie a strumenti che garantiscano una migliore usability.

È per questo che ho deciso di affidarmi ad un unico plugin che mi garantisca:

  • Una capillarità pressoché totale nel tracciamento;
  • Velocità e semplicità nell’implementazione;
  • Un peso sui tempi di caricamento minimo.

Ma prima di mostrartelo voglio elencarti anche le alternative per impostare il tracciamento del Pixel Facebook, di Google Analytics e di Google Ads su WooCommerce.

Impostare il tracciamento del Pixel Facebook, di Google Analytics e di Google Ads su WooCommerce

Implementazione manuale

La prima alternativa è l’implementazione manuale dei tag. Ciò implica grossa dimestichezza con la struttura dei files dei template WordPress e WooCommerce, oltre a una buona conoscenza dei linguaggi di programmazione (su tutti JavaScript e PHP), soprattutto se si vuole impostare un tracciamento accurato.

Come già detto, questa soluzione può impattare sulle performance del sito in situazioni già “ingolfate” da plugin o che presentano diversi script installati contemporaneamente (analytics, facebook, affiliate, ecc), anche se esistono diverse best practices che permettono di migliorare la situazione. 

In un articolo pubblicato da Pingdom su alcuni dei siti di news più letti al mondo si evidenziava come i vari script di analisi delle performance allungassero i tempi di caricamento di questi siti del 200% in media.

Implementazione con Google Tag Manager

La soluzione che reputo migliore in assoluto per quanto riguarda le performances, è Google Tag Manager, che permette di alleggerire notevolmente l’impatto degli script sui tempi di caricamento e una flessibilità assoluta su ciò che si vuole tracciare.

Ma per quanto riguarda il terzo punto, ossia la velocità di implementazione, è necessario un bel lavorone.

Un’ottima guida (che ho più volte utilizzato per questo sito) per tutto ciò che riguarda l’implementazione del tracciamento con Google Tag Manager è Tag Manager Italia.

Tracciamento WooCommerce con un unico Plugin

Eccoci dunque arrivati al nostro plugin.

Come già detto in precedenza, ho provato di persona diverse soluzioni, gratuite e non, per gestire il tracciamento di siti sviluppati in WordPress, ma quella più completa e professionale è sicuramente PixelYourSite.

Sicuramente per questi 3 motivi:

  • Una capillarità pressoché totale nel tracciamento;
  • Velocità e semplicità nell’implementazione;
  • Un peso sui tempi di caricamento minimo.

In questo offrirò soltanto una veloce panoramica di ciò che questo plugin può fare. Per una guida dettagliata su tutte le funzionalità puoi leggere questo articolo.

Pixel Your Site: impostazioni generali

Già dalle impostazioni generali puoi notare che non si tratta del solito plugin per l’implementazione dei tag di monitoraggio.

Pixel Your Site Dashboard

Nell’immagine ci troviamo nella sezione generale. Qui possiamo inserire gli ID di monitoraggio del Pixel Facebook, dell’account Analytics e di Google Ads.

Con un add-on gratuita possiamo inserire anche il tag Pinterest.

Dai tab in alto possiamo spostarci nella sezione relativa agli eventi personalizzati, oppure in quella relativa agli eventi di WooCommerce.

Dal menu a destra, invece, possiamo gestire le impostazioni relative ad ogni singolo canale (Facebook, Google Analytics e Google Ads), oltre a quelle relative ai tag personalizzati (Header & Footer), utilissima per implementare i tag delle reti di Affiliate Marketing. 

Scrollando in basso in questa sezione troviamo gli eventi globali.

Pixel Your Site Eventi Globali

Come puoi vedere in questa sezione è possibile tracciare tutti gli eventi legati alle azioni sulle pagine del template WordPress, come ricerche, clic, visualizzazioni di video, iscrizioni, form, commenti, ecc.

Pixel Your Site: eventi WooCommerce

Il plugin WooCommerce genera diverse pagine grazie ai suoi template e shortcode. Per tracciare gli eventi su queste pagine possiamo recarci nella sezione WooCommerce del plugin PixelYourSite.

 

PixelYourSite Eventi Woocommerce

Oltre al tracciamento di acquisti, aggiunte al carrello, inizi d’acquisto, e tutti gli eventi che definirei “standard” per un e-commerce, abbiamo la possibilità di tracciare gli acquirenti frequenti (che hanno effettuato 2 acquisti), quelli assidui (nell’immagine VIPClient, ossia quelli che hanno effettuato un tot di acquisti con una spesa minima. Sia il numero degli acquisti che la spesa minima sono a completa discrezione dell’utente) e quelli con la Lifetime Value più alta (nell’immagine BigWhale Event).

Ci sono decine di eventi in questa sezione, quindi per un’analisi più approfondita rimando alla mia guida per l’impostazione del tracciamento con Pixel Your Site.

Pixel Your Site: eventi personalizzati

Nella sezione Events è possibile impostare il più minuzioso degli eventi personalizzati

PixelYourSite-Eventi-Custom

Come puoi vedere ho creato un po’ di eventi personalizzati per uno dei miei clienti. Per ragioni di privacy ho lasciato visibile soltanto l’iscrizione alla newsletter. Questo evento viene “sparato” quando gli utenti visitano la pagina di ringraziamento dopo essersi iscritti grazie ad un form.

Ma il plugin ci permette di attivare eventi anche al clic, o addirittura quando gli utenti passano soltanto con il mouse su un qualsiasi elemento del nostro sito (il cosiddetto Hover).

Risulta infatti utilissima la possibilità di specificare tutti gli elementi html che possiedono una determinata classe o gruppo di classi.

Ancora una volta, per un’analisi nel dettaglio rimando alla mia guida.

Pixel Your Site: impostazioni Facebook e Google Analytics

Nelle impostazioni di ogni singolo canale è possibile abilitare o disabilitare il canale in questione, oppure attivare funzioni extra, come ad esempio Google Optimize, tracciamento Cross-Domain, e anonimize IP per Google:

Pixel YourSite Google Analytics WooCommerce

E Advanced Matching per Facebook:

PixelYourSite-Facebook-Pixel-WooCommerce

 

Pixel Your Site: Head & Footer scripts

Utilissima per aggiungere script personalizzati è la sezione Head & Footer. 

PixelYourSite-Affiliate-Marketing-Tracking-WooCommerce

Tantissimi plugin e template wordpress hanno questa funzione, ma in PixelYourSite ho trovato la flessibilità di cui avevo bisogno. È infatti possibile decidere dove installare lo script: per tutti i dispositivi o soltanto per desktop o mobile. Si può addirittura decidere se integrare o meno gli script globali nella pagina “Ordine completato”, oppure includere degli script personalizzati soltanto per quella pagina.

Utilissimo nel caso in cui hai necessità di installare il tracciamento per le piattaforme di affiliate marketing (nel mio esempio ho installato lo script Awin, una delle piattaforme più famose ed utilizzate al mondo).

Inoltre, grazie all’utilizzo di attributi dinamici, possiamo popolare gli script con dati provenienti direttamente dagli ordini del cliente:

Pixel YourSite Replacements

Pixel Your Site: GDPR

Non utile, utilissima, la sezione GDPR.

Pixel Your Site GDPR

PixelYourSite è perfettamente integrato con i più famosi plugin di conformità con il GDPR. Se abbiamo installato uno dei plugin supportati sarà infatti un gioco da ragazzi selezionare, tra i diversi cookie di terze parti che abbiamo installato sul nostro sito, in quale categoria del plugin di Cookie policy essi rientrino.

Se invece abbiamo optato per una soluzione diversa, c’è tutto l’occorrente per permettere agli sviluppatori l’integrazione. 

Tracciamento Facebook, Analytics e Google Ads con un unico plugin: conclusioni

Per tirare le somme, trovo che questo plugin sia del tutto soddisfacente per quanto concerne la flessibilità del tracciamento. Una soluzione professionale valida sia per aziende che per agenzie web che devono gestire un buon numero di siti in maniera efficiente. In definitiva, una soluzione seconda soltanto ad un minuzioso lavorio manuale eseguito da esperti programmatori.

Il prezzo del plugin non è basso, ma è del tutto compensato dall’estrema precisione e pulizia del codice. Ed è a parer mio giustificato dal fatto che, a parità di risultati, il lavoro di un programmatore costerebbe 3 o 4 volte in più.

Puoi trovare maggiori informazioni su PixelYourSite a questo link.

Conosci uno strumento migliore per il tracciamento di un sito sviluppato con WordPress/WooCommerce? Hai bisogno di chiarimenti?

Scrivimi pure qui in basso nei commenti.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Carosello di prodotti WooCommerce con Owl Carousel
22 Febbraio 2020
Carosello di prodotti WooCommerce con Owl Carousel
In questo articolo ti spiego come creare un carosello di prodotti WooCommerce con Owl Carousel. Ovviamente senza utilizzare…
Leggi
Mostrare o nascondere metodi di spedizione WooCommerce in base al totale del carrello
5 Dicembre 2019
Mostrare o nascondere metodi di spedizione WooCommerce in base al totale del carrello
In quest'articolo voglio spiegarti come mostrare o nascondere i metodi di spedizione WooCommerce in base al totale del…
Leggi
Implementare Google Customer Reviews in WooCommerce senza plugin
26 Novembre 2019
Implementare Google Customer Reviews in WooCommerce senza plugin
In questo breve articolo scoprirai come implementare Google Customer Reviews in WooCommerce senza l'utilizzo di plugin. Cerca, per…
Leggi
Guida a Pixel Your Site Pro: tracciamento professionale per WooCommerce
11 Novembre 2019
Guida a Pixel Your Site Pro: tracciamento professionale per WooCommerce
Se hai letto il mio articolo precedente probabilmente avrai scelto di affidare a PixelYourSite il tracciamento del tuo e-commerce. Come…
Leggi